Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Google sta recentemente testando il 4 annuncio a pagamento (Adwords) nella SERP. Fino ad oggi la piattaforma Adwords gestisce la posizione degli annunci con una C attorno ai risultati organici, mantenendo 3 posizioni di rilevo in cima alla pagina. Ora nuovi test del colosso americano stanno evidenziando un aumento delle posizioni in cima al listato organico, portando gli inserzionisti da 3 a 4.

4 Annunci Google Adwords
Una scelta non banale, che evidenzia l’ulteriore spostamento verso il basso dei risultati organici e delle relative attività di SEO dei siti. Ora possiamo parlare di primo scroll dedicato agli annunci, il secondo scroll dedicato alle indicazioni locali su maps e al terzo i risultati organici.

Vediamo però alcune peculiarità tra la ricerca a pagamento e quella organica (mercato US):
Il PayPerClick (PPC) batte la search organica quanto l’utente è intenzionato a fare un acquisto online, infatti la proporzione e di 2:1, ossia il 65% degli utenti clicca su un annuncio a pagamento e solo il 35% sui risultati organici.
Altro dato importante è che il 36% degli utenti non capisce che gli annunci di Google Adwords sono pubblicità e non ne capisce la differenza con il listato organico.
Vediamo di seguito un altro importate fattore, evidenziato dai software di Eyetracking che si fa capire l’importanza di essere nelle prime posizioni di Google.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ecco i 10 utilizzi che dovete assolutamente provare se avete una GoPro HERO4 (back o silver) la piccola action camera più venduta al mondo:

10 modi per utilizzare una GoPro

1- Timelapse
Una delle funzione più affascinanti e di impatto che si possono fare con la GoPro, permette di catturare con delle foto una ampio lasso di tempo e montarne in seguito il video creando un effetto accelerato, ad esempio un video dell’alba in pochi secondi o il video della costruzione di una casa in pochi minuti.

2- Nightlapse
Vale lo stesso principio del Timelapse ma di notte, in questo caso potremmo accelerare il movimento delle stelle o della Luna.

3- Startrails
Come per il nightlapse utilizzeremo questa tecnica di notte (meglio se in assenza di disturbi luminosi) per sovrapporre molte foto tracciando così in un’unica immagine la scia delle stelle. La creazione di questa foto passa per un apposito software che si può scaricare gratuitamente.

4- Camera per un Drone
Molti droni utilizzano la GoPro (stabilizzata) come camera a bordo per la registrazione di foto e video tramite il collegamento wifi con lo smartphone.

5- Light painting
Altra tecnica molto utilizzata è quella del light painting che consiste nel tenere l’otturatore della GoPro aperto per alcuni secondi e disegnare con una sorgente di luce di notte. Si possono utilizzare luci di qualsiasi genere per ottenere differenti effetti.

6- Riprese e foto subacquee
Grazie alla custodia già compresa la GoPro può facilmente essere utilizzata in acqua per catturare bassi fondali e pesci, per maggiori profondità è consigliabile acquistare una custodia più professionale e resistente.

7- Camera car
Data la sua fama di indistruttibilità la GoPro viene utilizzata spesso come camera a bordo di veicoli di vario genere per riprendere delle soggettive particolari e suggestive che difficilmente un operatore video potrebbe fare.

8- Foto grandangolari
Non dimentichiamoci che la GoPro non ha obiettivi intercambiabili e offre come standard il grandangolo che permette di catturare un ampio panorama.

9- Foto e video 3D
In questo caso di GoPro dovremmo averne 2 in parallelo per catturare la stessa immagine a pochi centimetri di distanza e creare quindi foto e video in 3D

10- Riprese sportive
Tutto quello che riguarda lo sport, meglio ancora se estremo, è il pane quotidiano della GoPro. Sopra a caschi, legata al petto o al polso, le possibilità e gli accessori sono praticamente infiniti.

Voi come la usate?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Gli Italiani a San Valentino rinnovano il loro amore per… il motore di ricerca. È quanto emerge dai dati di utilizzo di Google in cui spiccano dei trend interessanti per numerose attività commerciali locali e non solo:

70% delle persone scopre online l’esistenza di un prodotto prima di comprarlo

39% delle persone che cercano negozi vicini lo fa con l’intento di compiere un acquisto

Le ricerche sul giorno di San Valentino cominciano presto, già dal 3 gennaio 2016

84% delle persone usa il web come prima fonte d’informazione

45% delle persone che cercano attività locali lo fa esclusivamente sul web

Le ricerche più frequenti (desktop e mobile) nel periodo 8-15 febbraio 2014/2015 sono state:

Fiori - Profumi - Champagne - Regali per lui - Regali per lei – Ristoranti

San Valentino 2016 ricerche Google

È quindi fondamentale per le PMI essere presenti in questo periodo per sfruttare al meglio le ricerche ed offrire i propri servizi agli utenti che le stanno cercando.

ulteriori info sul blog di Google Adwords Italia: http://adwords-it.blogspot.ie/2016/02/google-aiuta-le-pmi-conquistare-il.html

 

Roberto Cavasin - Treviso

Mi occupo da oltre 15 anni di nuove tecnologie multimediali per la comunicazione.

Le mie competenze riguardano in particolare il settore Web, Marketing e Social, il settore Video Tradizionale e Digitale infine i settori Radiofonico e Televisivo.

Email: cavasin.roberto@gmail.com

Ph: 328.2332980