Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Come molti sanno la legge del 4 aprile 1956 n. 212, con integrazioni varie fino al 1998 definisce il silenzio elettorale come segue:
Nel giorno precedente ed in quelli stabiliti per le elezioni sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, la nuova affissione di stampati, giornali murali o altri e manifesti di propaganda.

Silenzio Elettorale su Internet


Molti hanno già aperto un dibattito se questa legge si riferisca anche al web compresi ovviamente Google e Facebook, media preferiti per le campagne elettorali.
Google però prende una posizione sulla questione e ai candidati che approcciano la piattaforma Google Adwords avvisa: “Google richiede agli inserzionisti che promuovono contenuti politici di rispettare le normative vigenti e gli standard di settore per qualsiasi località in cui possono essere pubblicati gli annunci; gli inserzionisti dovranno altresì rispettare eventuali "periodi di silenzio elettorale" e i requisiti indicati da Google per paesi specifici.” quindi chi utilizza tale strumento è avvisato che anche questo strumento web è assoggettato dalla legge n. 212. Ma se per Google è così per Facebook invece sembra non esserci nessun problema è non avvisa i propri inserzionisti in nessuna maniera.

Continuerò quindi il dibattito sulla questione e vedremo se vincerà la linea di Google o quella di Facebook.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Per qualsiasi tipologia di attività commerciale che abbia una presenza online, il concetto di email marketing, probabilmente, non sembra una cosa difficile da fare. Basta digitare il proprio messaggio commerciale, premere invio e mandare la propria proposta promozionale via email a tutti i contatti della propria lista. Purtroppo non è proprio così semplice e anche alla base dell'email marketing ci devono essere una strategia e degli strumenti adeguati all'obiettivo. Non sempre inviare quello che ci passa per la mente senza un reale studio sull'approccio da tenere sarà la strada vincente, anzi, sicuramente andrà a penalizzare lo strumento e la sua efficacia aumentandone il relativo ROI.

Email marketing

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Esistono milioni di Blog in tutto il mondo, molti parlano di tematiche generali, altri sono blog personali ed altri si occupano di una nicchia di mercato, tutti però hanno un comune denominatore, ossia la possibilità di monetizzare il proprio lavoro o passione nello scrivere.
Tuttavia non è sempre semplice trovare una fonte di reddito per un sito web e adBlock ha limitato molto la pubblicità nei siti bloccando banner e famosi sistemi di PPC.
Uno dei modi, quindi, per poter guadagnare è tramite la creazione e condivisione dei contenuti. Una delle società che mette a disposizione questa possibilità è Coobis, una piattaforma che permette ad Editori specializzati in qualsivoglia tematica di guadagnare facilmente creando contenuti originali.

Monetizzare un Blog

Come funziona in dettaglio Coobis?
Prima di tutti ci si deve registrare la sito come editore https://coobis.com/it/publishers/content-marketing/ e successivamente si andranno ad inserire le proprie risorse, ossia profili di reti sociali (come Facebook o Twitter), siti web o blog (che usino Google Analytics) ma anche eventuali servizi di copywriting, quindi la creazione di articoli originali che verranno commissionati da chi è interessato alla vostra tematica.
Nella registrazione del proprio blog verranno richiesti, oltre ovviamente all URL anche la categoria e sotto categoria di appartenenza e una breve descrizione del sito web (300 battute).
Il sistema creerà in automatico uno screenshot del vostro sito quindi dovrete accettare il collegamento con Google Analytics, questo perché nell'ultima schermata Coobis vi proporrà in automatico i prezzi che potrete applicare per i vostri servizi (con la sola facoltà di ridurli)
Queste risorse saranno quindi disponibili nel database di Coobis diventando un marketplace tra editori e aziende.

Sono diversi i vantaggi per l'editore di questa piattaforma:
1- Non si deve raggiungere nessun importo minimo né attendere alcun termine. Il saldo è sempre disponibile al 100%.
2- Nessuna obbligo di esclusività.
3- è possibile utilizzare tutte le proprie reti sociali per monetizzare.
4- la gestione delle richieste da parte delle azienda è molto semplice e chiara.
5- anche se non di dispone di un Blog è possibile guadagnare comunque tramite la redazione di un articolo breve (500 parole) di un articolo lungo (1.000 parole) o di un white paper (libro bianco).

Ad oggi il totale degli editori è di 19.462 a livello mondale e tra le categorie più presidiate troviamo:

Moda e tendenze  con 2332 editori
Bellezza con 2131 editori
Marketing e Pubblicità con 2039 editori
Notizie con 1914 editori
Viaggi e turismo con 1893 editori
Come sappiamo il futuro è legato ai contenuti e all'evoluzione del Inbound marketing, ossia il content marketing, con lo scopo principale di poter attrarre utenti tramite la creazione e diffusione di contenuti pertinenti.


Perché il content marketing è decisivo:
1- Il content marketing non è una pubblicità invasiva e aggressiva ma un prosesso ragionato
2- Il content marketing non utilizza fastidiosi popup, banner o interruzioni pubblicitarie.
3- Il content marketing è una strategia alla portata anche delle aziende più piccole
4- Il content marketing dialoga con il consumatore e lo rende parte attiva nella comunicazione aziendale

Quindi ora siete pronti a monetizzate il vostro Blog?

Roberto Cavasin - Treviso

Mi occupo da oltre 15 anni di nuove tecnologie multimediali per la comunicazione.

Le mie competenze riguardano in particolare il settore Web, Marketing e Social, il settore Video Tradizionale e Digitale infine i settori Radiofonico e Televisivo.

Email: cavasin.roberto@gmail.com

Ph: 328.2332980