Google: Dal mobile First all’intelligenza artificiale

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Google ha sicuramente previsto il futuro spingendo la rete ad adeguarsi ad una comunicazione mobile, oggi il Mobile Friedly e diventato Mobile First perchè la maggior parte delle ricerche avvengono in movimento e tramite Smartphone.

Google: Dal mobile First all’intelligenza artificiale

Tuttavia la visione futura di Google è adesso incentrata sull'Intelligenza artificiale che nei prossimi anno farà parte della nostra quotidianità. Da qui sono nati una serie di strumenti come l’Assistente Google, che rende possibile una conversazione naturale tra l'utente e Google e parte integrante del nuovo sistema di messaggistica Google Allo. Oltre alle applicazione Google ha studiato dispositivi hardware come Pixel, il primo telefono cellulare con l'Assistente Google integrato come lo stesso Google Home, sistema che rende l'abitazione connessa alla rete.

Ma questa nuova sfida per Google non sarà semplice ma è lo stesso CEO di Google, Sundar Pichai a esprimere ottimismo "Siamo solo all'inizio di questo viaggio, ma stiamo facendo passi da gigante nell’apprendimento automatico e nell’intelligenza artificiale. Sono sempre più fiducioso che nei prossimi 10 anni faremo cose ancora più incredibili per voi."