Strategie operative di Email Marketing

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Per qualsiasi tipologia di attività commerciale che abbia una presenza online, il concetto di email marketing, probabilmente, non sembra una cosa difficile da fare. Basta digitare il proprio messaggio commerciale, premere invio e mandare la propria proposta promozionale via email a tutti i contatti della propria lista. Purtroppo non è proprio così semplice e anche alla base dell'email marketing ci devono essere una strategia e degli strumenti adeguati all'obiettivo. Non sempre inviare quello che ci passa per la mente senza un reale studio sull'approccio da tenere sarà la strada vincente, anzi, sicuramente andrà a penalizzare lo strumento e la sua efficacia aumentandone il relativo ROI.

Email marketing


Parlando di strategie, la prima cosa da fare per un email marketing efficace è avere una lista di contatti qualificati:
Prima di tutto si devono determinare quali gruppi / segmenti rilevanti vorremmo identificare nel nostro database di possibili clienti (ad esempio giovani, aziende, liberi professionisti etc). Ogni contatto deve però avere anche una serie di sotto-segmenti. Ad esempio per un negozio di abbigliamento, l'età e il sesso potrebbero essere i segmenti più utili. Per un'altra azienda, potrebbe essere la posizione geografica. Per una società che opera nel B2B, la dimensione aziendale è una categoria importante. I criteri di segmentazione della lista di contatti quindi variano da azienda ad azienda.
Questo permette di inviare messaggi interamente personalizzati per attrarre maggiormente l'interesse del messaggio e aumentando la probabilità risposta e di azione dei messaggi di email marketing.
Per ottenere queste informazioni dai tuoi contatti o clienti già acquisiti, una soluzione può essere quella di offrire un premio (come ad esempio uno sconto) in cambio di una breve indagine per chiedere al cliente una serie di informazioni come l'età, la posizione geografica e altri segmenti di interesse.


Ora che la strategie di base è stata creata è ora di cominciare a creare la propria lista:
Uno dei metodi per iniziare è quella della creazione di contenuti per i social media. Basta infatti essere presenti in alcune delle pagine più grandi e autorevoli di Facebook del settore più affine alla propria attività. Se il contenuto creato è ben scritto e utile, è probabile che venga letto e condiviso. Quindi, nella pagina del contenuto, invita gli utenti a registrarsi.


Ora che la lista è completa e segmentata è indispensabile un software che automatizzi il processo di invio:
Ad esempio con una Piattaforma di e-mail marketing di MDirector si possono fidelizzare e comunicare coi i clienti in modo personalizzato via email integrando una strategia di Cross-Channel Marketing. Inoltre il software fornisce molti templates responsive per email e newsletter, facilmente personalizzabili.
Altra cosa importante è l'utilizzo di avanzato sistema di reporting, non soltanto per analizzare il tasso di apertura, clic e bounce rate delle email inviate, ma anche visualizzare il tipo di dispositivo e broswer da cui le email vengono aperte. Altra interessante funzione è quella di poter amplificare le campagne email, pubblicandole direttamente sui social network con l’utilizzo dei plug-in integrati di Facebook e Twitter.

Tutte queste informazioni permetteranno quindi di ottimizzare i futuri invii e aumentare le performance della strategia di email marketing